Not my cup of tea

coreografia e interpretazione Riccardo Fusiello

produzione SONENALE’

residenze creative Scenekunst , Aarhus (DK)

C.L.A.P.Spettacolodalvivo (Brescia)

Teatro Civico 14 (Caserta)

debutto Teatro Civico 14 (Caserta) , maggio 2015

Tenere tutto sotto controllo, ogni gesto, ogni sguardo, ogni respiro, perché tutto sia misurato, comodo, giusto…per quanto ancora riuscirai a farlo?

C’era un vecchio che da piccolo era
precipitato dentro una teiera;
ma fattosi col tempo grosso e tondo
rimase per sempre lì in fondo,
tutta la vita dentro la teiera.
 

(Edward Lear) 

Vivere nel proprio mondo,
e ti stringe,
preservare il proprio sé,
e ti serra,
non lasciarlo toccare,
e ti soffoca.

 

Not my cup of tea è un modo di dire inglese che può essere tradotto con “non fa per me”, “non mi rappresenta”.

Ad un certo punto ti accorgi che il mondo che ti sei costruito attorno e in cui vivi ti sta stretto, tutta una serie di piccole abitudini e di rassicuranti riti quotidiani iniziano a soffocarti.

Inizi a sentire un fastidio che ti scuote e che ti fa smaniare alla ricerca di uno spiraglio, di una strada nuova, di nuova aria. Come una pianta troppo cresciuta per il piccolo vaso che la contiene e che cerca nuovi spazi per le sue radici.

Creare un involucro, un luogo in cui poter stare tranquilli , affondarci dentro senza neanche accorgersene quasi risucchiato da un vortice morbido e sensuale.

Una concentrazione sulle piccole cose di sé e dello spazio attorno a sé per estendere un controllo dall’interno all’esterno, da me allo spazio attorno a me.

Sedotto dal comodo profumo di morbido e schiacciato da una pressione a volte opprimente.

Creo una crosta sempre più spessa tra me e il resto, un filtro spesso che non lascia entrare nemmeno l’aria perché pure l’aria può corrompere e allora chiudo tutti i pori, blocco ogni passaggio, tengo tutto e sto.

Tenere tutto sotto controllo, ogni gesto, ogni sguardo, ogni respiro, perché tutto sia misurato, comodo, giusto…per quanto ancora riuscirai a farlo?

Spettacolo di teatrodanza per un pubblico a partire dai 4 anni